Una presunta symmachia italica in lingua greca. Note a margine di CIG III, n. 5878