Il contributo presenta traduzione italiana e commento delle colonne X.33-XI.23 del ‘codice’ di Gortina, relative alla disciplina in materia di adozione. Le disposizioni previste nel testo epigrafico sono confrontate con quelle vigenti ad Atene in età classica, mettendo in rilievo analogie e discrepanze. La differenza più sostanziale fra i due ordinamenti consiste nelle minori prerogative concesse all’adottato nella legge di Gortina, in corrispondenza al tipo di società più arcaica e aristocratica.

LA DISCIPLINA DELL’ADOZIONE A GORTINA

COBETTO GHIGGIA, Pietro
2014

Abstract

Il contributo presenta traduzione italiana e commento delle colonne X.33-XI.23 del ‘codice’ di Gortina, relative alla disciplina in materia di adozione. Le disposizioni previste nel testo epigrafico sono confrontate con quelle vigenti ad Atene in età classica, mettendo in rilievo analogie e discrepanze. La differenza più sostanziale fra i due ordinamenti consiste nelle minori prerogative concesse all’adottato nella legge di Gortina, in corrispondenza al tipo di società più arcaica e aristocratica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/936
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact