Quando il diritto del lavoro è costretto a navigare