La sapienza nell'esegesi di Gc 2,13-18