Il galego-portoghese dei canzonieri medievali: lingua d’autore o di copista?