Nel contesto italiano la formazione degli insegnanti di sostegno, ormai da anni, è attuata attraverso un apposito Corso di Specializzazione per le attività di so-stegno didattico agli alunni con disabilità e, nelle sedi universitarie in cui è stato attivato, ha spesso coinvolto numeri consistenti di studenti. Il V Ciclo del per-corso per la prima volta, per ovvie ragioni legate all'emergenza sanitaria, si è svolto per la maggior parte on-line. In questo contributo, attraverso l’analisi dell’insegnamento “Didattica speciale: approccio metacognitivo e cooperativo” (30 ore-4 CFU) che è stato tenuto presso l’Università degli Studi del Molise dalla stessa docente sia nel percorso dedicato alla scuola dell’infanzia e prima-ria, sia in quello per la scuola secondaria di primo e secondo grado, si è cercato di vedere come modalità didattiche di active learning basate sul feedback – con il fine di indagare opinioni e porre domande in itinere durante la lezione univer-sitaria, anche nella “grande aula” – abbiano permesso il coinvolgimento, la com-prensione e l’apprendimento dei corsisti rendendo più efficace, al tempo stesso, l’azione didattica dell’insegnante.

Grande aula universitaria on-line e feedback: un connubio possibile?

Petti, Livia;Bruni, Filippo
2021

Abstract

Nel contesto italiano la formazione degli insegnanti di sostegno, ormai da anni, è attuata attraverso un apposito Corso di Specializzazione per le attività di so-stegno didattico agli alunni con disabilità e, nelle sedi universitarie in cui è stato attivato, ha spesso coinvolto numeri consistenti di studenti. Il V Ciclo del per-corso per la prima volta, per ovvie ragioni legate all'emergenza sanitaria, si è svolto per la maggior parte on-line. In questo contributo, attraverso l’analisi dell’insegnamento “Didattica speciale: approccio metacognitivo e cooperativo” (30 ore-4 CFU) che è stato tenuto presso l’Università degli Studi del Molise dalla stessa docente sia nel percorso dedicato alla scuola dell’infanzia e prima-ria, sia in quello per la scuola secondaria di primo e secondo grado, si è cercato di vedere come modalità didattiche di active learning basate sul feedback – con il fine di indagare opinioni e porre domande in itinere durante la lezione univer-sitaria, anche nella “grande aula” – abbiano permesso il coinvolgimento, la com-prensione e l’apprendimento dei corsisti rendendo più efficace, al tempo stesso, l’azione didattica dell’insegnante.
https://journals.francoangeli.it/index.php/ess/article/view/12386/1155
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/102669
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact