Una "ginecologia filosofica"? Noterelle in margine a "Prospettiva Donna"