CIL, VI 31619: Frammento di un elogio dall'Etruria meridionale?