L’emancipazione della prededuzione dalle categorie processuali e i riflessi sui concordati di liquidazione