Le utilità conseguite con l’esecuzione del concordato in continuità spettano solo ai creditori o anche al debitore?