Deformare e riformare. La torsione privatistica del campo rappresentativo come esito e come processo