I problemi di allocazione delle risorse idriche hanno rimesso al centro del dibattito politico internazionale il tema del diritto umano di accesso all’acqua. Sul piano giuridico, la formulazione di tale diritto e il suo contenuto restano ancora incerti non potendosi riscontrare una sua sistematica applicazione da parte delle Corti internazionali e regionali sui diritti umani. La tesi di dottorato dal titolo “Il diritto umano di accesso all’acqua e la sua applicazione in caso di conflitto” ha come obiettivo un’analisi logico-giuridica del diritto di accesso all’acqua e della sua possibile applicazione ai casi di conflitto armato. Il primo capitolo affronta il problema delle fonti. Solo il General Comment n. 15 emanato il 20 gennaio 2003 dal Comitato per i diritti economici, sociali e culturali ne contiene una trattazione sistematica. Alcuni cenni sono presenti nella Convenzione per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione e violenza nei confronti della donna e nella Convenzione per i diritti del fanciullo. Al contrario, non si ritiene si sia formata una norma consuetudinaria avente come oggetto il diritto all’acqua. Il secondo capitolo si concentra sul contenuto del diritto, o meglio su quale dovrebbero essere le disposizioni minime per la sua definizione, applicazione ed interpretazione. In primo luogo, è richiamato lo stretto legame con il diritto alla vita: violare il diritto umano all’acqua dovrebbe significare violare il diritto alla vita. In secondo luogo, si fa riferimento a quali obbligazioni dovrebbero ricadere sugli Stati in applicazione del diritto all’acqua, soprattutto in considerazione del principio di non discriminazione. Da questo punto di vista, la questione della commercializzazione delle risorse idriche assume grande rilevanza. Il terzo capitolo è una rassegna della giurisprudenza delle principali Corti regionali sui diritti umani. Seppure tale diritto non è mai stato l’oggetto principale di un ricorso, è possibile rinvenire in alcune pronunce della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e della Corte Interamericana sui Diritti dell’Uomo una serie di interpretazioni da estendere anche alla sua attuazione. Il quarto ed ultimo capitolo rappresenta un tentativo di applicazione pratica del diritto, come ricostruito nei capitoli precedenti, ai casi di conflitto. Le norme del diritto umanitario sembrano contenere già i semi per un possibile riconoscimento del diritto di accesso all’acqua, ma la sua chiara definizione potrebbe ridurne la violazione. In conclusione, è possibile affermare che il diritto di accesso all’acqua non trovi ancora un pieno riconoscimento nel sistema giuridico internazionale. Chiarirne il contenuto potrebbe essere utile per una migliore allocazione della risorsa. In particolare, la sua attuazione potrebbe avere degli effetti mitigatori di violazioni gravi dei diritti umani in caso di conflitto.

Il diritto umano di accesso all'acqua e la sua applicazione ai conflitti armati

Finelli, Carmine
2018-03-16

Abstract

I problemi di allocazione delle risorse idriche hanno rimesso al centro del dibattito politico internazionale il tema del diritto umano di accesso all’acqua. Sul piano giuridico, la formulazione di tale diritto e il suo contenuto restano ancora incerti non potendosi riscontrare una sua sistematica applicazione da parte delle Corti internazionali e regionali sui diritti umani. La tesi di dottorato dal titolo “Il diritto umano di accesso all’acqua e la sua applicazione in caso di conflitto” ha come obiettivo un’analisi logico-giuridica del diritto di accesso all’acqua e della sua possibile applicazione ai casi di conflitto armato. Il primo capitolo affronta il problema delle fonti. Solo il General Comment n. 15 emanato il 20 gennaio 2003 dal Comitato per i diritti economici, sociali e culturali ne contiene una trattazione sistematica. Alcuni cenni sono presenti nella Convenzione per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione e violenza nei confronti della donna e nella Convenzione per i diritti del fanciullo. Al contrario, non si ritiene si sia formata una norma consuetudinaria avente come oggetto il diritto all’acqua. Il secondo capitolo si concentra sul contenuto del diritto, o meglio su quale dovrebbero essere le disposizioni minime per la sua definizione, applicazione ed interpretazione. In primo luogo, è richiamato lo stretto legame con il diritto alla vita: violare il diritto umano all’acqua dovrebbe significare violare il diritto alla vita. In secondo luogo, si fa riferimento a quali obbligazioni dovrebbero ricadere sugli Stati in applicazione del diritto all’acqua, soprattutto in considerazione del principio di non discriminazione. Da questo punto di vista, la questione della commercializzazione delle risorse idriche assume grande rilevanza. Il terzo capitolo è una rassegna della giurisprudenza delle principali Corti regionali sui diritti umani. Seppure tale diritto non è mai stato l’oggetto principale di un ricorso, è possibile rinvenire in alcune pronunce della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e della Corte Interamericana sui Diritti dell’Uomo una serie di interpretazioni da estendere anche alla sua attuazione. Il quarto ed ultimo capitolo rappresenta un tentativo di applicazione pratica del diritto, come ricostruito nei capitoli precedenti, ai casi di conflitto. Le norme del diritto umanitario sembrano contenere già i semi per un possibile riconoscimento del diritto di accesso all’acqua, ma la sua chiara definizione potrebbe ridurne la violazione. In conclusione, è possibile affermare che il diritto di accesso all’acqua non trovi ancora un pieno riconoscimento nel sistema giuridico internazionale. Chiarirne il contenuto potrebbe essere utile per una migliore allocazione della risorsa. In particolare, la sua attuazione potrebbe avere degli effetti mitigatori di violazioni gravi dei diritti umani in caso di conflitto.
The human right to water and its enforcement in case of conflicts
diritti umani; acqua; conflitti armati
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tesi_C_Finelli.pdf

accesso aperto

Descrizione: Tesi di dottorato
Dimensione 104.78 MB
Formato Adobe PDF
104.78 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/84617
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact