Rappresentazione di sé e autorappresentazione: una questione d’interpretazione