Sguardi prospettici. La filosofia del film tra etnocentrismo e interculturalità