Ettore Paratore e il teatro latino