Between research of the past, conservation controversies, political objectives and a sense of national history, the phenomenon of “completion” of the faces of old churches takes effect from the first competition for the Florentine façade of Santa Maria del Fiore (1861) to exhaust in early twentieth century, when the debate on the monuments of the Third Italy, where simulacra of thought and civil identity, moves to other issues, and especially to other political uses.

Tra ricerca del passato, controversie di conservazione, finalità politiche e senso della storia nazionale, il fenomeno del “completamento” dei volti di antiche chiese prende vigore a partire dal primo concorso per la fiorentina facciata di Santa Maria del Fiore (1861) per esaurirsi nei primi anni del Novecento, quando il dibattito sui monumenti della Terza Italia, quali simulacri del pensiero e dell’identità civile, si sposta verso altre questioni e soprattutto verso altri usi politici.

“Facciate d’imitazione” e monumenti nazionali. I concorsi per il “completamento” delle chiese tra uso politico e ricerca delle origini

SAVORRA, Massimiliano
2012

Abstract

Tra ricerca del passato, controversie di conservazione, finalità politiche e senso della storia nazionale, il fenomeno del “completamento” dei volti di antiche chiese prende vigore a partire dal primo concorso per la fiorentina facciata di Santa Maria del Fiore (1861) per esaurirsi nei primi anni del Novecento, quando il dibattito sui monumenti della Terza Italia, quali simulacri del pensiero e dell’identità civile, si sposta verso altre questioni e soprattutto verso altri usi politici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/7129
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact