La comunicazione artistica si caratterizza per un uso sociale del simbolo particolare. L'apertura del segno (i "vuoti", come li chiama Iser) volontariamente lasciati nel testo, possono essere riempiti solo partendo dal vissuto del lettore. Proprio nell'esperienza estetica è possibile rintracciare i caratteri di "invarianza" di un'opera, caratteri che trascendono le differenze culturali, riaccreditando l'ipotesi di una "struttura" umana pre-culturale, base di una possibile e concreta interculturalità.

Arte e Alter

BELLINI, Pier Paolo
2009

Abstract

La comunicazione artistica si caratterizza per un uso sociale del simbolo particolare. L'apertura del segno (i "vuoti", come li chiama Iser) volontariamente lasciati nel testo, possono essere riempiti solo partendo dal vissuto del lettore. Proprio nell'esperienza estetica è possibile rintracciare i caratteri di "invarianza" di un'opera, caratteri che trascendono le differenze culturali, riaccreditando l'ipotesi di una "struttura" umana pre-culturale, base di una possibile e concreta interculturalità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/6893
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact