L’imaging PET-FDG nel follow-up di pazienti con cancro colorettale. Paragone con la CT