L’articolo riproduce, in forma critica e integrale, due documenti inediti e particolarmente rilevanti nella comprensione degli indirizzi delle politiche per il libro scolastico adottate durante gli anni Cinquanta dell’Ottocento nel Regno del Piemonte prima, e nei primi anni postunitari, nel nuovo stato italiano. Il primo riproduce la relazione sul catalogo dei libri per le scuole prodotta nel 1855 dalla commissione interna del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione e, il secondo, la relazione del segretario del Consiglio Superiore di Pubblica Istruzione, Vincenzo Gallo, predisposta nel 1863 per il ministro Michele Amari in preparazione del disegno di legge relativo a “Disposizioni intorno ai libri di testo nelle scuole secondarie nelle scuole normali e magistrali in ciascuna provincia”. La lettura dei documenti offre uno spacccato molto significativo dei fattori di continuità e di discontinuità che hanno contrassegnato gli indirizzi ministeriali nei due diversi contesti sulla questione dei libri di testo.

Dal Regno di Sardegna al Regno d'Italia. Continuità e discontinuità nelle politiche del libro scolastico. Parte II: appendice documentaria

BARAUSSE, Alberto
2010

Abstract

L’articolo riproduce, in forma critica e integrale, due documenti inediti e particolarmente rilevanti nella comprensione degli indirizzi delle politiche per il libro scolastico adottate durante gli anni Cinquanta dell’Ottocento nel Regno del Piemonte prima, e nei primi anni postunitari, nel nuovo stato italiano. Il primo riproduce la relazione sul catalogo dei libri per le scuole prodotta nel 1855 dalla commissione interna del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione e, il secondo, la relazione del segretario del Consiglio Superiore di Pubblica Istruzione, Vincenzo Gallo, predisposta nel 1863 per il ministro Michele Amari in preparazione del disegno di legge relativo a “Disposizioni intorno ai libri di testo nelle scuole secondarie nelle scuole normali e magistrali in ciascuna provincia”. La lettura dei documenti offre uno spacccato molto significativo dei fattori di continuità e di discontinuità che hanno contrassegnato gli indirizzi ministeriali nei due diversi contesti sulla questione dei libri di testo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/5557
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact