La realizzazione di impianti con specie forestali a rapido accrescimento rappresenta un significativo momento di recupero di terreni agricoli marginali e consente notevoli produzioni di biomassa legnosa in tempi relativamente brevi. La coltivazione di specie forestali, indigene ed esotiche, per la produzione di legno configura un sistema bio-ecologico di tipo agronomico, caratterizzato da algoritmi intensivi e dalla reversibilità della coltura. Il presente studio analizza un intervento di arbolricoltura da legno a scala aziendale in ambiente mediterraneo, realizzato negli anni ottanta nell'Azienda Malitano nella Presila di Cosenza (Calabria). Vengono analizzati i risultati ottenuti a circa metà del turno previsto dal piano di gestione.

L'arboricoltura da legno in ambiente mediterraneo. Un caso di studio: l'azienda Malitano (CS)

GARFI', Vittorio;
2000

Abstract

La realizzazione di impianti con specie forestali a rapido accrescimento rappresenta un significativo momento di recupero di terreni agricoli marginali e consente notevoli produzioni di biomassa legnosa in tempi relativamente brevi. La coltivazione di specie forestali, indigene ed esotiche, per la produzione di legno configura un sistema bio-ecologico di tipo agronomico, caratterizzato da algoritmi intensivi e dalla reversibilità della coltura. Il presente studio analizza un intervento di arbolricoltura da legno a scala aziendale in ambiente mediterraneo, realizzato negli anni ottanta nell'Azienda Malitano nella Presila di Cosenza (Calabria). Vengono analizzati i risultati ottenuti a circa metà del turno previsto dal piano di gestione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/5404
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact