La questione “fattibilità” del concordato preventivo e la lettura delle Sezioni unite