Il fallimento delle "società pubbliche"