Soggetti "no profit" e compiti di interesse collettivo: brevi riflessioni sul "nuovo" ruolo degli enti religiosi