Formazione e dissoluzione di un concetto : il sublime in Schelling