Il saggio ripercorre il rapporto di Pasolini, scrittore e regista, con la pittura, la storia dell'arte e gli artisti contemporanei più prossimi alla sua poetica come Renzo Vespignani e Bruno Canova. Roma e la sua periferia a cui Pasolini ha dedicato scritti, romanzi, racconti, poesie e film rappresentano un tema centrale per la sua poetica e per il suo dialogo con le arti visive.

Per quartieri sparsi di luce e miseria. Pier Paolo Pasolini e Roma tra pittura cinema, scrittura e fotografia

CANOVA, Lorenzo
2004

Abstract

Il saggio ripercorre il rapporto di Pasolini, scrittore e regista, con la pittura, la storia dell'arte e gli artisti contemporanei più prossimi alla sua poetica come Renzo Vespignani e Bruno Canova. Roma e la sua periferia a cui Pasolini ha dedicato scritti, romanzi, racconti, poesie e film rappresentano un tema centrale per la sua poetica e per il suo dialogo con le arti visive.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/3417
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact