La via pragmatista al senso comune