Identità e riconoscimento: perché la rete è un luogo