Article 44 of the Italian Constitution states two fundamental principles with regard to the topic “Land and Labour”. These principles are: rational development of the soil and the creation of correct social relationships in the agricultural areas. Today, we can use the more up-to-date formula known as “sustainable use of the land”. This statement means that the land, in general, cannot be taken away from farmers and utilized in different ways other than agricultural production. This means, likewise, that the land cannot be concentrated in the hands of only a few people (see the phenomenon of land grabbing). The land is and must remain a natural resource. It satisfies people’s food and safety needs. Moreover, today it is possible to use alternative productive models (see ecological agriculture) compatible with environment, territory and biodiversity to meet these same food and safety needs.

L’art. 44 della Costituzione enuncia due principi fondamentali relativi al tema "Terra e lavoro": razionale sfruttamento del suolo e stabilire equi rapporti sociali nelle aree agricole. Oggi si utilizza una formula più moderna e si parla di "uso sostenibile" della terra. Ciò significa che la terra, in via generale, non può essere sottratta agli agricoltori e destinata a finalità diverse da quelle produttive concentrandola nelle mani di pochi soggetti (v. land grabbing). Ma significa anche che la terra è e rimane una risorsa naturale indispensabile per soddisfare i bisogni alimentari e di salubrità delle persone anche attraverso il ricorso a modelli produttivi alternativi a quelli finora praticati, come l’agricoltura ecologica, e compatibili con l’ambiente, il territorio e la biodiversità.

L’uso sostenibile della terra

PAOLONI, Lorenza
2011-01-01

Abstract

L’art. 44 della Costituzione enuncia due principi fondamentali relativi al tema "Terra e lavoro": razionale sfruttamento del suolo e stabilire equi rapporti sociali nelle aree agricole. Oggi si utilizza una formula più moderna e si parla di "uso sostenibile" della terra. Ciò significa che la terra, in via generale, non può essere sottratta agli agricoltori e destinata a finalità diverse da quelle produttive concentrandola nelle mani di pochi soggetti (v. land grabbing). Ma significa anche che la terra è e rimane una risorsa naturale indispensabile per soddisfare i bisogni alimentari e di salubrità delle persone anche attraverso il ricorso a modelli produttivi alternativi a quelli finora praticati, come l’agricoltura ecologica, e compatibili con l’ambiente, il territorio e la biodiversità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11695/2530
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact