Carlo Dossi e Paolo Gorini. Scienza e letteratura scapigliate