Il pensiero dissonante. Sulla creatività del filosofo