Art. 44 of the italian Constitution appears today a dated norm and not more able to express the significant values of the agricultural matter. It is necessary that the agrarian doctrine faces new paths of reflection aimed at affirming the specificity of the matter, abandoning the merely formalistic and neoesegetic paths and overcoming the ancient and now sterile autonomist aims. We need a new look at the constitutional principles so that they remain points of reference not subordinate to the European source for the legislator, administrators, judges, and even scholars of agrarian law.

Proprio sotto l’aspetto per il quale in tempi passati è parsa più incisiva, la norma espressa dall’art. 44 della Costituzione si presenta come datata e non più in grado di esprimere valenze significative nella materia “Agricoltura”. La novità dei dati richiede riflessioni innovative che consentano alla multiforme dottrina agraristica l’abbandono di percorsi meramente formalistici e neoesegetici, il superamento di anguste visuali autonomistiche, la ricerca di percorsi che portino a una nuova forma di specialismo. La necessità primaria è una nuova tessitura di principi di rilievo costituzionale anche in materia agricola, capace di assicurare nuova linfa sia agli studi, sia alle scelte legislative e amministrative, sia alle soluzioni giudiziali. Questa prospettiva sarebbe un forte segnale di obiezione anche alla rassegnata rimessione alla fonte europea dell’enucleazione di principi regolatori in molte delle sub-materie che compongono e scompongono la materia agricola.

Idee-Forza e debolezze della Costituzione in materia agricola

francario lucio
2020-01-01

Abstract

Proprio sotto l’aspetto per il quale in tempi passati è parsa più incisiva, la norma espressa dall’art. 44 della Costituzione si presenta come datata e non più in grado di esprimere valenze significative nella materia “Agricoltura”. La novità dei dati richiede riflessioni innovative che consentano alla multiforme dottrina agraristica l’abbandono di percorsi meramente formalistici e neoesegetici, il superamento di anguste visuali autonomistiche, la ricerca di percorsi che portino a una nuova forma di specialismo. La necessità primaria è una nuova tessitura di principi di rilievo costituzionale anche in materia agricola, capace di assicurare nuova linfa sia agli studi, sia alle scelte legislative e amministrative, sia alle soluzioni giudiziali. Questa prospettiva sarebbe un forte segnale di obiezione anche alla rassegnata rimessione alla fonte europea dell’enucleazione di principi regolatori in molte delle sub-materie che compongono e scompongono la materia agricola.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11695/100842
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact