Magnus Siculus, ovvero il trionfo del potere divisivo