This research has been done in an attempt to deepen the subject of the alternative dispute resolution. The work starts from a preliminary recognition of the alternative systems in general, for the purpose of detecting and clarifying the notion and the functions of the most known ADR and, through the reconstruction of the push-European of their development, the research has focused on the Arbitro Bancario Finanziario, highlighting, following the review of all the respective elements (the origin, the nature, the sources, the principles, the scope of application, the bodies, the commencement, the progress and the conclusion of the process), the features for which it can be considered as a system of a unique and original nature within the ambit of the alternative methods for the resolution of the disputes. Through the study of the features of the ABF, at last, the thesis considered justified the recent initiative taken by the legislator for the establishment, in the financial system, of an organism such as the Arbitrato per le Controversie Finanziarie, which, like the provisions for ABF, responds not only to a logic of containment of litigation, but also the efficiency and protection of the financial system as a whole held.

La ricerca è stata condotta approfondendo il tema della risoluzione non giurisdizionale delle controversie attraverso metodi complementari alla giurisdizione statale. Il lavoro è stato strutturato partendo da una preliminare ricognizione dei sistemi alternativi in generale, al fine di individuare e di chiarire la nozione e le funzioni dei più noti ADR e attraverso la ricostruzione della spinta europeista allo sviluppo delle alternative dispute resolution si è giunti alla parte centrale del lavoro, che ha riguardato l’Arbitro Bancario Finanziario, mettendone in evidenza, attraverso l’esame di tutti gli elementi (origine, natura, fonti, principi, ambito di applicazione, organi, avvio, svolgimento e conclusione del procedimento), le caratteristiche per cui esso può essere considerato un istituto dalla natura unica e originale all’interno del panorama dei metodi alternativi per la risoluzione delle controversie. Attraverso l’approfondimento degli elementi caratterizzanti l’ABF, infine, la tesi è giunta alla conclusione di ritenere giustificata l’iniziativa di recente assunta dal legislatore di istituzione, nel sistema finanziario, di un organismo come l’Arbitrato per le Controversie Finanziarie, che, al pari di quanto previsto per l’ABF risponde non solamente ad una logica di deflazionamento del contenzioso, ma anche alla tutela dell’efficienza e della tenuta del sistema finanziario nel suo complesso.

Strumenti non giurisdizionali di composizione delle controversie bancarie e finanziarie

BRIENZA, CINZIA
2017-04-12

Abstract

La ricerca è stata condotta approfondendo il tema della risoluzione non giurisdizionale delle controversie attraverso metodi complementari alla giurisdizione statale. Il lavoro è stato strutturato partendo da una preliminare ricognizione dei sistemi alternativi in generale, al fine di individuare e di chiarire la nozione e le funzioni dei più noti ADR e attraverso la ricostruzione della spinta europeista allo sviluppo delle alternative dispute resolution si è giunti alla parte centrale del lavoro, che ha riguardato l’Arbitro Bancario Finanziario, mettendone in evidenza, attraverso l’esame di tutti gli elementi (origine, natura, fonti, principi, ambito di applicazione, organi, avvio, svolgimento e conclusione del procedimento), le caratteristiche per cui esso può essere considerato un istituto dalla natura unica e originale all’interno del panorama dei metodi alternativi per la risoluzione delle controversie. Attraverso l’approfondimento degli elementi caratterizzanti l’ABF, infine, la tesi è giunta alla conclusione di ritenere giustificata l’iniziativa di recente assunta dal legislatore di istituzione, nel sistema finanziario, di un organismo come l’Arbitrato per le Controversie Finanziarie, che, al pari di quanto previsto per l’ABF risponde non solamente ad una logica di deflazionamento del contenzioso, ma anche alla tutela dell’efficienza e della tenuta del sistema finanziario nel suo complesso.
Alternative resolution of banking and financial disputes
This research has been done in an attempt to deepen the subject of the alternative dispute resolution. The work starts from a preliminary recognition of the alternative systems in general, for the purpose of detecting and clarifying the notion and the functions of the most known ADR and, through the reconstruction of the push-European of their development, the research has focused on the Arbitro Bancario Finanziario, highlighting, following the review of all the respective elements (the origin, the nature, the sources, the principles, the scope of application, the bodies, the commencement, the progress and the conclusion of the process), the features for which it can be considered as a system of a unique and original nature within the ambit of the alternative methods for the resolution of the disputes. Through the study of the features of the ABF, at last, the thesis considered justified the recent initiative taken by the legislator for the establishment, in the financial system, of an organism such as the Arbitrato per le Controversie Finanziarie, which, like the provisions for ABF, responds not only to a logic of containment of litigation, but also the efficiency and protection of the financial system as a whole held.
ADR; alternative dispute resolution
ABF; arbitro bancario finanziario; ACF; arbitrato per le controversie finanziarie
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tesi_C_Brienza.pdf

accesso aperto

Descrizione: Tesi di dottorato
Dimensione 1.59 MB
Formato Adobe PDF
1.59 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/76223
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact