La tesi centrale del saggio è che la comunicazione sociale debba essere strumento di relazione e mediazione, nel senso di apertura, inclinazione alla diversità favorendo una certa «atmosfera» sociologica di convivenza e convivialità: in termini multiculturali, per persone provenienti da diverse culture, nonché in termini interculturali, per costituire alcuni oggetti di riconoscimento reciproco tra persone di culture diverse.

Comunicare un "mondo in comune": la comunicazione sociale e istituzionale come strumento di convivenza e convivialità interculturale

GERMANO, Ivo Stefano
2009

Abstract

La tesi centrale del saggio è che la comunicazione sociale debba essere strumento di relazione e mediazione, nel senso di apertura, inclinazione alla diversità favorendo una certa «atmosfera» sociologica di convivenza e convivialità: in termini multiculturali, per persone provenienti da diverse culture, nonché in termini interculturali, per costituire alcuni oggetti di riconoscimento reciproco tra persone di culture diverse.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11695/13581
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact