Le "nozze di Cana" nella traduzione di Salvatore Quasimodo