Il genere e la pandemia costituzionale