Bruno Canova. Il rigore storico della memoria