Oasi della natura artificiale. L’opera aperta di Gino Marotta