Pensare globale, mediare locale. Le ragioni di un convegno e il legame con il territorio