L’opera di Louis Josserand offre una ricostruzione attenta e compa- rata del divieto di abuso del diritto che, partendo dalla sua genesi (ce- lebre il leading case Colmar), giunge a delinearne un preciso ritratto evolutivo utile anche al giurista contemporaneo. L’Autore si sofferma ad analizzare le numerose vicende nelle quali un diritto trova realizzazione in maniera «contraria alla sua finalità», va- lutando gli interessi complessivamente incisi dall’esercizio della situa- zione soggettiva, in una prospettiva dinamica e relazionale. Ed è in tale quadro giuridico che egli giunge ad accogliere una «applicazione ragionevole e umana» del diritto, in grado di attuare quel «giusto contemperamento» degli interessi in gioco; sí che compito del giuri- sta è quello di abbandonare l’applicazione capziosa e formale della legge, facendosi autore della norma «equa».

L’abuso dei diritti

tullio
2018

Abstract

L’opera di Louis Josserand offre una ricostruzione attenta e compa- rata del divieto di abuso del diritto che, partendo dalla sua genesi (ce- lebre il leading case Colmar), giunge a delinearne un preciso ritratto evolutivo utile anche al giurista contemporaneo. L’Autore si sofferma ad analizzare le numerose vicende nelle quali un diritto trova realizzazione in maniera «contraria alla sua finalità», va- lutando gli interessi complessivamente incisi dall’esercizio della situa- zione soggettiva, in una prospettiva dinamica e relazionale. Ed è in tale quadro giuridico che egli giunge ad accogliere una «applicazione ragionevole e umana» del diritto, in grado di attuare quel «giusto contemperamento» degli interessi in gioco; sí che compito del giuri- sta è quello di abbandonare l’applicazione capziosa e formale della legge, facendosi autore della norma «equa».
978-88-495-3772-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/87334
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact