La responsabilità contrattuale: due considerazioni minime