Da un diritto come atto di volontà a un diritto come atto di conoscenza: note a margine del libro di Paolo Grossi, L'invenzione del diritto