http://storiaeletteratura.it/i-ricordi-di-vincenzio-borghini/ Vincenzio Borghini (1515-1580), filologo e storico italiano, monaco benedettino attivo a Firenze alla corte di cosimo i de’ Medici e di suo figlio Francesco I, è ben noto per la revisione del Decameron di Boccaccio dopo l’istituzione dell’Indice dei libri proibiti. Meno noti sono i suoi Ricordi, qui presentati in una nuova edizione critica integrale. Tra i racconti della sua vita nel chiostro e un minuzioso inventario di quanto egli porta con sé lasciando Firenze per raggiungere l’abbazia di Arezzo, la narrazione lascia intravedere i principali avvenimenti politici che modificarono gli assetti di Firenze sul finire degli anni ’30.

I Ricordi di Vincenzio Borghini. Edizione critica a cura di Eliana Carrara. Introduzione e note storiche di Maria Fubini Leuzzi. Con un saggio di Eliana Carrara e una scheda codicologica di Veronica Vestri

CARRARA, Eliana
2018

Abstract

http://storiaeletteratura.it/i-ricordi-di-vincenzio-borghini/ Vincenzio Borghini (1515-1580), filologo e storico italiano, monaco benedettino attivo a Firenze alla corte di cosimo i de’ Medici e di suo figlio Francesco I, è ben noto per la revisione del Decameron di Boccaccio dopo l’istituzione dell’Indice dei libri proibiti. Meno noti sono i suoi Ricordi, qui presentati in una nuova edizione critica integrale. Tra i racconti della sua vita nel chiostro e un minuzioso inventario di quanto egli porta con sé lasciando Firenze per raggiungere l’abbazia di Arezzo, la narrazione lascia intravedere i principali avvenimenti politici che modificarono gli assetti di Firenze sul finire degli anni ’30.
9788893590914
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11695/64525
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact