Dal «Nuovo Presagio» di Gaetano Pini alla biblioteca scientifi ca di Riccardo Galeazzi. Scorci letterari, pedagogia e ortopedia a Milano fra Otto e Novecento