La dis-eguaglianza nello Stato costituzionale