Traduzione della seconda parte di Jacques Derrida, Memorie. Per Paul de Man