Un aspetto peculiare del mondo contemporaneo, e della razionalita scientifica ad esso ascrivibile, consiste nella percepita consapevolezza della dimensione, forse mai totalmente eliminabile, della incertezza permeante la conoscenza scientifica. Ma cio non sminuisce affatto la importanza della scienza contemporanea, e non disconosce il notevole livello di sviluppo da essa raggiunto. Fermo restando il valore teorico e pratico di tale conoscenza, e le sue grandi potenzialita di incidenza sulla qualita della vita odierna, occorre nondimeno prendere atto che la incertezza della scienza comporta, in modo piu o meno rilevante, la imprevedibilita di effetti, talvolta molto gravi, connessi a fenomeni e processi scientificamente ancora ignoti, o poco conosciuti. Ne consegue la esigenza regolativa di adottare misure precauzionali quando si tratti di realizzare, su incerte basi conoscitive, rischiose applicazioni tecnologiche. Il principio di precauzione consente una attivita di valutazione e gestione del rischio che tiene conto sia nella fase della valutazione scientifica del rischio, sia nella fase della sua gestione sociale, del fatto che occorre affrontare, sempre piu spesso, situazioni complesse, cercando di impostare adeguatamente i problemi piuttosto che di perseguire affrettate e fittizie soluzioni.

Scienza e diritto nella complessità sociale. Il principio di precauzione

TRONCARELLI, Barbara
2007

Abstract

Un aspetto peculiare del mondo contemporaneo, e della razionalita scientifica ad esso ascrivibile, consiste nella percepita consapevolezza della dimensione, forse mai totalmente eliminabile, della incertezza permeante la conoscenza scientifica. Ma cio non sminuisce affatto la importanza della scienza contemporanea, e non disconosce il notevole livello di sviluppo da essa raggiunto. Fermo restando il valore teorico e pratico di tale conoscenza, e le sue grandi potenzialita di incidenza sulla qualita della vita odierna, occorre nondimeno prendere atto che la incertezza della scienza comporta, in modo piu o meno rilevante, la imprevedibilita di effetti, talvolta molto gravi, connessi a fenomeni e processi scientificamente ancora ignoti, o poco conosciuti. Ne consegue la esigenza regolativa di adottare misure precauzionali quando si tratti di realizzare, su incerte basi conoscitive, rischiose applicazioni tecnologiche. Il principio di precauzione consente una attivita di valutazione e gestione del rischio che tiene conto sia nella fase della valutazione scientifica del rischio, sia nella fase della sua gestione sociale, del fatto che occorre affrontare, sempre piu spesso, situazioni complesse, cercando di impostare adeguatamente i problemi piuttosto che di perseguire affrettate e fittizie soluzioni.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11695/17524
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact