'Amico ac magistro optimo et praestantissimo'. La 'memoria' negli epitaffi dell'Hispania citerior