Quale futuro per le aree marginali dell'Italia centro-meridionale