The plurality of cultures, with their great diversity, seems to prevent the development of a notion of the human capable of embracing such a broad variety. This essay attempts to show that the category of diversity, brought to its maximum speculative tension, has precisely the purpose of thinking man and his rights “universally”.

La pluralità delle culture, con la loro estrema diversificazione, sembra impedire l'elaborazione di una nozione dell'umano capace di abbracciare una varietà così accentuata. Questo saggio tenta di mostrare come proprio la categoria della diversità, portata alla sua massima tensione speculativa, impegni la possibilità di pensare 'in universale' l'uomo e i suoi diritti

Diversité des cultures et universalité des droits de l'homme: entre philosophie et anthropologie

SCILLITANI, Lorenzo
2003-01-01

Abstract

La pluralità delle culture, con la loro estrema diversificazione, sembra impedire l'elaborazione di una nozione dell'umano capace di abbracciare una varietà così accentuata. Questo saggio tenta di mostrare come proprio la categoria della diversità, portata alla sua massima tensione speculativa, impegni la possibilità di pensare 'in universale' l'uomo e i suoi diritti
2-7475-5704-9
The plurality of cultures, with their great diversity, seems to prevent the development of a notion of the human capable of embracing such a broad variety. This essay attempts to show that the category of diversity, brought to its maximum speculative tension, has precisely the purpose of thinking man and his rights “universally”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11695/15893
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact